Un pensiero al giorno ☕ – 11/12/2020

Tra i tanti regali che ti ha fatto madre Natura ce n’è uno che si chiama “istinto di sopravvivenza”.

Un vero e proprio super potere su cui puoi contare una volta che hai terminato le tue energie, in modo tale che di fronte a situazioni impegnative possa fare affidamento su risorse che nemmeno credevi di possedere.

(e ti sembra niente??)

L’istinto di sopravvivenza ti mette di fronte al fatto compiuto, dimostrandoti che le capacità per affrontare le gare più difficili sono già in tuo possesso; non riesci a vederle solamente perché sono nascoste dentro di te e non le troverai mai se prima di tutto non immaginerai che esse esistano.

L’istinto di sopravvivenza ti prende per mano e, siccome si tratta di un’emergenza, bypassa la stanza dell’immaginazione e ti porta dritto in quella delle tue risorse. Ma se decidi di raggiungerla per conto tuo, non puoi evitare di passare attraverso la stanza dell’immaginazione.

L’immaginazione gioca un ruolo fondamentale nell’autostima di un individuo. C’è uno spot pubblicitario molto famoso che dice “immagina, puoi”; niente di più vero.

Immaginare ciò che sei in grado di fare, prima che tu riesca a farlo, è la base da cui partire per iniziare a giocare la partita, altrimenti è meglio dedicarsi ad altro.

Ma non ci pensi? Tutto ciò che hai raggiunto nella vita, anche le conquiste più piccole, quelle che credi siano briciole in confronto ai successi di un astronauta, sono nate tutte da un’immagine primordiale che tu hai permesso si manifestasse nella tua testa.

Michael Jordan raccontò in un’intervista che nella famosa “partita della febbre” che vinse praticamente da solo, sapendo di essere debole fisicamente trascorse tutto il prepartita ad immaginare ogni singolo possesso palla, ogni movimento che avrebbe fatto lui e che avrebbero fatto gli avversari. E durante i time out quando lo vedevamo seduto, esausto con l’asciugamano in testa che gli copriva gli occhi, stava ripassando. Ha visto un’intera partita facendo affidamento solo sulla sua immaginazione. Ma utilizzava quel metodo già ai tempi della scuola.

Tutto ciò che l’essere umano può immaginare è realizzabile. La storia ci racconta che la realtà ha addirittura superato più e più volte la fantasia, nel bene e purtroppo anche nel male. Sta a noi infatti poi utilizzare i poteri di cui disponiamo, nella maniera che riteniamo più giusta.

Se vuoi ricevere la notifica quando pubblico un nuovo articolo, inserisci la tua email nello spazio qui sotto.

[wysija_form id=”1″]

CONDIVIDILO SE TI È PIACIUTO
9 mesi ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *