Un pensiero al giorno ☕ – 12/12/2020

Si sente sempre più spesso parlare di dimensioni parallele, di piani di realtà convergenti che viaggiano su frequenze diverse.

Per dimostrare la validità di certe teorie non occorre cercare chissà quali prove scientifiche o essere dei complottisti. È tutto molto più semplice e vicino a te di quel che sembra.

Se ci pensi, per esempio, possiamo tranquillamente dire che siamo fatti di cielo e di terra: siamo in costante comunicazione con il cielo attraverso il respiro, con la terra mediante il mangiare e il bere.

Questa comunicazione incessante è a sua volta il simbolo di un’altra comunicazione: la stessa aria che respiriamo oggi l’hanno respirata ieri i nostri predecessori e la respireranno domani i nostri posteri; così come il cibo e l’acqua di cui ci nutriamo noi oggi, si sono nutriti in passato i nostri predecessori e si nutriranno in futuro i nostri eredi.

Una fitta rete di relazioni misteriosa ma reale. Un interscambio continuo tra passato, presente e futuro che ha luogo contemporaneamente su due piani di realtà, differenti ma non per questo scollegati:

quello tangibile, sensoriale che conosciamo bene tutti e quello dove invece spazio e tempo magicamente si annullano, non esistono. Immagina una fitta rete ferroviaria fantascientifica interminabile che connette l’universo intero dove ognuno di noi è una stazione che riceve vita e allo stesso tempo dà vita a tutta la storia.

Se vuoi ricevere la notifica quando pubblico un nuovo articolo, inserisci la tua email nello spazio qui sotto.

[wysija_form id=”1″]

CONDIVIDILO SE TI È PIACIUTO
9 mesi ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *