bambino matto

Un pensiero al giorno ☕ – 22/12/2020

Gianni, come tutte le mattine sta andando a lavorare in auto. Lungo il percorso fora una gomma ed è costretto a sostituirla; decide così di accostarsi sulla prima piazzola che incontra.
Quando esce dall’auto si accorge di essersi fermato proprio di fronte ad un manicomio.
Prende il cric, svita le quattro viti della ruota forata e le deposita momentaneamente accanto a lui dentro il cerchione. Toglie la ruota ma voltandosi di scatto urta accidentalmente il cerchione con le viti che finiscono manco farlo apposta tutte dentro un tombino.
Alza lo sguardo al cielo (probabilmente per imprecare contro Dio o chi per lui) e nota un uomo affacciato alla finestra del manicomio che gli dice: “Se prendi una vite da ogni ruota, riesci a sistemare anche quella che stai sostituendo, poi dovrai andare piano ma per lo meno potrai proseguire il viaggio”.
Preso alla sprovvista, Gianni gli risponde con una domanda: -“Grazie del consiglio…ma cosa ci fa lei lì? Lavora nel manicomio?”- e l’uomo sulla finestra, senza girarci tanto attorno gli risponde: “No, sono un matto del manicomio. Ma sono solo matto, non scemo.

bambino matto

Se vuoi ricevere la notifica quando pubblico un nuovo articolo, inserisci la tua email nello spazio qui sotto.

CONDIVIDILO SE TI È PIACIUTO
3 settimane ago

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *