bene genera bene

Un pensiero al giorno ☕ – 30/01/2021

IL BENE GENERA BENE

Il bene genera bene” non è uno slogan retorico e buonista, è un dato di fatto. Purtroppo è anche vero il contrario, che il male genera male; e della gravità di tale fenomeno abbiamo come esempio lampante il periodo storico che stiamo vivendo in cui negatività e sconforto da un anno a questa parte si stanno diffondendo a macchia d’olio, tanto quanto il virus e le sue varianti.

Se devo invece pensare a un esempio di come il bene generi bene, mi viene in mente la storia di un friulano che lessi qualche anno fa su una rivista locale e che mi colpì:

È la storia di Gianni, un uomo di circa trent’anni, disoccupato che un giorno decide di andarsene in Francia a cercare fortuna, dove tra l’altro era già emigrato suo padre trent’anni prima.
Gianni mastica un po’ di francese, ha uno zio che vive a Tolone che quindi decide di sfruttare come punto di riferimento per poi muoversi autonomamente una volta trovato lavoro.
Parte in treno da Codroipo e dopo una quindicina di ore di viaggio giunge alla stazione di Tolone. Scende dal vagone, appoggia la valigia e da un’occhiata alla mappa stradale (non c’erano ancora gli “smarfoni”) per capire che percorso deve fare per arrivare a casa di suo zio. Preso dall’ansia, esce dalla stazione per chiedere informazioni e decide di farsi aiutare da un tassista che lo invita a salire sulla sua auto per accompagnarlo a destinazione.
Durante il viaggio i due conversano prima in francese, poi in italiano, e quando Gianni viene a sapere che il tassista mastica pure un po’ di dialetto friulano rimane sbalordito. Anche lui è di origini friulane e gli racconta che quando emigrò in Francia conobbe un altro friulano, di nome Piero, originario di Lonca di Codroipo che gli prestò i soldi per acquistare la prima auto per avviare l’attività. A quel punto Gianni si commuove perché il Piero di cui sta parlando non è altro che suo padre, morto due anni prima.

Il tassista, sorpreso e contento di aver conosciuto il figlio di quel buon uomo, dice a Gianni di poter contare sul suo aiuto ogni qualvolta ne avrebbe avuto bisogno.

Questa storia è una prova di come il bene generi bene, senza spazio né tempo.

bene genera bene

CONDIVIDILO SE TI È PIACIUTO
11 mesi ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *